Parlando di telecomunicazioni uno dei problemi più frequenti rilevato dai Consumatori è certamente quello della fatturazione non conforme.

In quali casi possiamo parlare di fatturazione non conforme?

Si parla di fattura non conforme al contratto sottoscritto, quando si ricevono fatture nelle quali, per esempio:

  • i conteggi del traffico riportati sono eccessivi rispetto allo standard abituale;
  • è stato addebitato un canone per la linea fissa o mobile diverso da quello indicato sul contratto;
  • sono stati addebitati costi di disattivazione in misura superiore rispetto a quello previsto dalle condizioni di contratto;
  • sono state addebitate penali in seguito ad un recesso da contratto per mancata accettazione delle modifiche contrattuali;
  • sono stati addebitati costi per servizi mai richiesti;
  • è stata recapitata una fattura per un contratto mai sottoscritto;
  • gli importi addebitati si riferiscono ad una linea da tempo cessata;
  • è stata effettuata una doppia fatturazione a seguito di portabilità (migrazione) del numero.

Cosa fare in questi casi?

Innanzitutto bisogna inviare un reclamo formale al gestore, nel quale si contestano eventuali errori e si descrivono le problematiche riscontrate. Quando si fa un reclamo formale, infatti, il gestore telefonico è obbligato a rispondere entro 30 giorni dal ricevimento del reclamo.

Se la fattura contestata riguarda una linea per la quale si è già provveduto a dare disdetta, è consigliabile contattare la propria banca per revocare il cosiddetto RID per non autorizzare l’addebito diretto sul conto corrente tramite domiciliazione bancaria.

Qualora, invece, si verifichi un problema di doppia fatturazione, il reclamo va inviato tramite Raccomandata A.R. o PEC ai due gestori che hanno emesso fattura per lo stesso periodo temporale e per la stessa utenza.

Per maggiori informazioni e approfondimenti vi invitiamo a consultare la nostra GUIDA.

Se siete in difficoltà e avete bisogno di aiuto potete, in ogni caso, rivolgervi a noi.

Tags:

A.E.C.I. LAZIO APS | C.F. 97565450588

Realizzato nell’ambito del Programma generale denominato Regione Lazio per il cittadino consumatore VI con i fondi del Ministero dello Sviluppo Economico – Ripartizione 2018